Ma quando arriva Babbo Natale?

Il 6 dicembre in Polonia si festeggiano i “Mikołajki”, la festa del San Nicola. È una festa molto antica, in omaggio al vescovo di Mira, le cui reliquie si trovano a Bari, che viveva tra III e IV secolo compiendo miracoli nei confronti delle persone più povere e deboli. Una leggenda molto popolare racconta che Nicola, prima ancora di diventare il vescovo di Mira, aveva un vicino di casa molto ricco e avaro, che derideva la sua fede. Dio punì il miscredente, togliendogli tutti gli averi. L’uomo, ridotto alla fame, si propose quindi di vendere le sue tre figlie, dato che nessuno voleva sposarle senza una dote.

Allora Nicola decise di donare al vecchio i soldi necessari per far maritare le figlie lanciandoli di notte dentro la casa dalla finestra. Quando l’avaro lo scopri, per gratitudine divenne un suo devoto.

 Fino al XIX secolo la festa di San Nicola era molto seguita anche dai polacchi. Già dal medioevo, nel giorno della vigilia di Natale, il santo portava ai bambini dolci e piccoli doni. Con passare del tempo la figura del santo divenne più fiabesca e laica, diventando il simpatico Babbo Natale, che al posto dei paramenti sacri indossa la tuta rossa e porta un grosso sacco. Il resto l’ha fatto la cultura di massa, trasformando Santa Claus in un personaggio popolare e la sua festa in un’occasione commerciale.

IMG_2746_1024_682_80

Foto: WueM \ Nowy Dziennik

In Polonia, Babbo Natale viene chiamato “Mikołaj”. Arriva nella notte tra il 23 e il 24 dicembre per collocare i regali desiderati sotto l’albero natalizio. Nel passato si spiegava ai bambini che entrava attraverso il camino, ma con l’introduzione del riscaldamento centralizzato nessuno credette più in questa storia. Perciò Mikołaj finì per entrare direttamente dalla porta di casa. Spesso era un parente travestito da Babbo Natale, con la barba bianca.

Ma l’antica tradizione dei “Mikołajki” esiste ancora in Polonia ed è molto sentita. I bambini trovano i regali sotto il cuscino svegliandosi di mattina il 6 dicembre. Di solito si tratta di dolciumi o giocattoli. Nelle scuole si organizzano scambi di regalini, spesso regolati da un sorteggio. Già dall’inizio di dicembre si scrivono lettere di richieste a Santa Claus, con la speranza che i desideri siano esauriti.

La festa di “Mikołajki” del 6 dicembre corrisponde alla Befana italiana, festeggiata in Italia il 7 gennaio, e in Polonia quasi sconosciuta.

Ogni paese ha le proprie tradizioni e le proprie feste, anche se spesso un po’ differenti e in date diverse.

©POLONIA PER TE | Tutti diritti riservati
………………………………
Carissimi Amici di POLONIA PER TE,
siamo contenti che ci seguiate con attenzione e condividiate con noi su Facebook le vostre foto e i ricordi della Polonia!
Vuoi conoscere la Polonia? Segui POLONIA PER TE!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...