Le uova pasquali polacche sono veri capolavori

Le “pisanki” polacche possono essere delle vere opere d’arte. La loro preparazione varia da regione a regione. Dapprima bollite, poi sono dipinte a mano con maestria. I gusci svuotati con attenzione vengono decorati con stoffa, nastri, pizzo e materiali preziosi. Queste uova, come le palme pasquali polacche, sono un vero souvenir etnico portato dai turisti come ricordo delle antiche tradizioni della Polonia.

————————————————————

Delle tradizioni pasquali polacche parliamo con la professoressa Alina Sosik

– Perché le uova dipinte che fanno parte della tradizione pasquale polacca sono così speciali?

– Sono sempre preparate con passione. In Polonia noi regaliamo le uova confezionate personalmente ai nostri cari: familiari, amici, vicini di casa. Visto che abbiamo un’importante tradizione artigianale della loro produzione, alcune sono dei veri capolavori. Rimangono nelle nostre case come ricordo degli affetti e come portafortuna e sono una grande gioia per i bambini. Inoltre il rituale di decorare le uova tutti insieme rafforza i legami familiari e permette di tramandare la tradizione. Le uova pasquali sono diventate anche oggetti da collezione, preziosi come la porcellana, vista la loro fragilità.

– Quale è il significato dell’uovo nella tradizione polacca?

– L’uovo è un antico simbolo di vita e di fertilità. Nelle culture cristiane è diventato anche il simbolo del trionfo della vita sulla morte, perciò della risurrezione di Gesù. In Polonia la tradizione di decorare le uova per la Pasqua è nata probabilmente dopo l’avvento del cristianesimo, nel X secolo d.C. Oggi è anche un simbolo religioso. È un elemento centrale del cesto pasquale (chiamato in Polonia “święconka”) che viene benedetto il Sabato Santo in chiesa.

– Ci sono vari tipi di uova decorate nella tradizione polacca. Quali?

– A seconda della tecnica di decorazione, le uova pasquali hanno nomi tradizionali diversi, ma difficilmente traducibili nelle altre lingue:

“Kraszanki” – sono uova dipinte monocolore. Le si fa bollire in un’acqua colorata con degli ingredienti naturali che permettono di ottenere i seguenti colori:
– bucce di cipolla: arancio o marrone
– corteccia di quercia o gusci di noce: nero
– giovane segale (raccolta invernale) o foglie di vinca: verde
– succo di barbabietola: rosa
Oggi si possono comprare anche i coloranti per la tintura delle uova.

“Drapanki” – sono le uova colorate e decorate. La tecnica di preparale consiste nel graffiare delicatamente (con un coltellino, un ago o un filo) il guscio dell’uovo colorato, creando fantasiosi disegni.

“Pisanki” – sono invece le uova decorate con la cera di api riscaldata e poi cotte nel colorante. Secondo una vecchia tradizione questo lavoro si faceva con uno speciale pennarello fatto di legno e una punta metallica a forma di imbuto. Da questo strumento nasce il nome “pisanka”.

“Oklejanki” – sono uova decorate con fili colorati, carta crespa, lana, carta colorata, giunco, stoffa, pizzo, ecc.

“Ażurki” – sono molto particolari, perché sono le uova svuotate di gallina, di anatra, di oca o di struzzo. La tecnica prevede di forarle con un piccolo trapano e scolpire delle figure nel guscio. Il lavoro richiede una grande abilità manuale e attenzione. Queste uova sembrano fatte di pizzo e vengono dipinte con gli acrilici.

Le tecniche contemporanee prevedono anche decorazioni fatte a uncinetto, invece le uova prefabbricate in polistirolo possono essere decorate nei più svariati modi e con grande fantasia.

– Cosa si mangia in Polonia per la Pasqua? Come viene decorata la tavola?

– Per Pasqua, come per il Natale, il tavolo viene coperto con una tovaglia di lino bianca e immacolata. Per le le festività primaverili le decorazioni sono composte da spicchi di avena verde, ramoscelli di salice con fiori e rametti di frutti di bosco. Non può mancare una particolare torta pasquale che noi chiamiamo “babka” e assomiglia un po’ al “babà” napoletano e neanche un agnellino fatto di pasta di zucchero. La tavola è abbondantemente fornita di prosciutti, salsicce, vari paté, involtini fatti con le gelatine, non manca la lombata di maiale, vari piatti di pollame, uova, torte di formaggio, particolari dolci di mele e il cosiddetto “mazurek”, composto da due strati di pasta e decorato con simboli pasquali. Serviamo anche una zuppa acida calda con salsiccia, cipolla e uova sode.

– Come si svolgono i festeggiamenti pasquali? Cosa c’è nel cesto pasquale?

– La famiglia che si riunisce a tavola per la colazione pasquale inizia dalle uova prese dal cesto, che noi chiamiamo “święconka”, portato prima in chiesa per la benedizione. Mangiando l’uovo, ciascuno esprime un desiderio. La nostra “święconka” è composta da un agnellino fatto di zucchero, per noi il simbolo del Cristo risorto, da uova dipinte che ricordano la nuova vita, dal rafano (una radice usata spesso nella cucina polacca) che simboleggia la forza, dalla salsiccia, simbolo di fertilità e abbondanza, e dal formaggio come augurio di salute per gli animali domestici; c’è anche del sale, simbolo di pulizia della casa e di protezione contro il male, non manca certamente la torta pasquale “babka” che é un segno di capacità creative e versatili.
La Polonia è un paese molto cattolico, perciò la Domenica di Pasqua comincia con la Messa di Resurrezione alla quale partecipa tutta la famiglia, seguono una gioiosa e abbondante colazione e una lunga passeggiata, possibilmente nel parco o nel bosco. Il Lunedì di Pasqua lo festeggiamo con il “śmingus-dyngus”.

– Cosa le piace di più della Pasqua?

– Certamente il fatto che è una festa molto familiare dove ci riuniamo tutti. Mi piace la tradizione di preparare il cibo pasquale, le uova colorate, il cesto per la benedizione, e di imbandire la tavola. Adoro il lungo banchetto dove si mangiano tante prelibatezze, l’atmosfera gioiosa di festa, ma anche i momenti di silenzio durante le passeggiate nel bosco, dopo la colazione. Apprezzo molto le nostre tradizioni polacche che mi sono state tramandate in famiglia e che io cerco oggi di tramandare alle mie figlie già grandi e ai bambini a scuola, dove insegno.
POLONIA PER TE | Tutti diritti riservati

vedi anche: La Pasqua polacca

………………………………

Carissimi Amici di POLONIA PER TE,
siamo contenti che ci seguiate con attenzione e condividiate con noi su Facebook le vostre foto e i ricordi della Polonia!

Vuoi conoscere la Polonia? Segui POLONIA PER TE!🇵🇱👍❤

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...